Dal mondo dell'autrice

Un pezzo di te, comunque vada

Blooming

Sai, che tu apra gli occhi presto o che li apra tardi, una cosa è sicura: il tempo continua a correre, con o senza di te.

Quindi capita che ti possa ritrovare nel bel mezzo della tua quotidianità, con un sogno tirato fuori dal cassetto e mille difficoltà in più per poterlo realizzare.

E che quindi, come probabile, tu sia assalita da millemila dubbi su cosa fare e come fare, tu abbia paura di non essere più in tempo e di non farcela.

Passo numero 1 : Fermati e respira.

Fermati un attimo e fai tre bei respiri ogni volta che senti l’ansia salire su per il petto.
Inspira con calma e lentamente, sentendo l’aria scorrere pienamente nel naso, contando lentamente fino a 4.
1…2…3…4.
Trattieni il fiato un secondo.
Espira lentissimamente dalla bocca, a labbra socchiuse appena, contando fino a 8.
1…2…3…4…5…6…7..8

Ok, a questo punto sei un pò più calma, vero?
Se sei amante del tè, è arrivata l’ora di un bel tè verde all’arancia.

Riflettiamo insieme, ti va?

Passo numero 2 : Il tuo primo ricordo a riguardo.

Sì, parlo proprio del primo ricordo a riguardo.
E non nello specifico, non intendo misurare sulla base del tempo una passione, intendo creare un piccolo filo dentro di te che colleghi tutti quei pezzi che l’ansia e la paura allontanano.
Può trattarsi un’immagine o un articolo trovato in una rivista, un ricordo felice o infelice dell’infanzia, un programma visto tempo fa, una persona che conoscevi che ti ha ispirato o guidato verso questa tua passione.

Benissimo, non limitiamoci a pensarlo e basta, scriviamolo!

Che ne dici di prenderti 5 minuti fuori dall’ordinario e prendere carta e penna con me?

Prendi un bel foglio, grande, colorato, ruvido o liscio, come più ti ispira.
Parti dal primo, dal primissimo ricordo che hai.
Scrivilo, disegnalo, scarabocchialo, descrivilo accuratamente o sintetizzalo in parole chiave.
Sei libera di procedere come più ti aggrada.
L’importante è continuare a scrivere, e non importa che ci sia una linea temporale definita, se preferisci segnarlo bene, altrimenti bene uguale!
Se domani mattina o dopodomani o tra una settimana ti venisse in mente altro…aggiungilo!
Ora prenditi tutto il tempo che ti serve.

Passo numero 3 : Trova te stessa nel labirinto.

Ok, avere fatto i conti col tuo passato, o parte di esso, potrebbe aver smosso maree, fatto nascere sorrisi o magari scendere qualche lacrima.
Abbiamo scritto su carta cose vecchie, anche fossero successe solo ieri,
ora torna qui & ora.

Hai preso filo e ago, e hai ricucito i pezzi di una passione che ti smuove le viscere.
Partiamo da qui : se non fosse una cosa che ami, non l’avresti fatto.
E questo già è un bellissimo passo avanti, non trovi?

Decidere di seguire una passione non vuole dire per forza che questa debba divenire il tuo lavoro fisso o la tua unica ragione di guida.
Una passione è parte indivisibile di noi, se riusciamo a coltivarla seriamente tanto meglio,
in ogni altro caso la cosa importante è NON FARLA SPEGNERE MAI.

Hai in mano un piccolo puzzle di te, fatto di ricordi, ognuno di essi legati a sensazioni ed emozioni, perciò pian piano sarai in grado di capire quanto vuoi che si innalzi questa fiamma.
Ad alcune persone basterà avere una candela sempre accesa;
altre vorranno un camino caldo e confortevole nelle mura di casa;
altri ancora vorranno accendere i più grandi e luminosi falò che si possano vedere.

Ora non facciamo le cose di fretta…

Continua il tuo piccolo puzzle per qualche giorno, rifletti su quanto questa passione abbia influenzato e influisca sulla persona che sei oggi.

Cerca di capire quanto spazio le hai dato o le hai negato, e prova a fare caso a quante volte nella tua quotidianità ti bussa all’orecchio.

Datti qualche giorno per metabolizzare le cose che hai scritto.
MI raccomando, ricordati che vogliamo solo bicchieri mezzi pieni da qui in poi, perciò se nel tuo puzzle ci sono occasioni perse, decisioni prese male o non prese, errori e qualsiasi cosa possa farti rattristare o sentire in colpa…prendi quel tuo bellissimo e scintillante bicchiere mezzo pieno, guardati allo specchio e sorridi.
Ci sono persone che hanno cominciato a brillare a sessant’anni passati, e altre che hanno cominciato a farlo a 8.
Non importa in quale delle due tu ti possa rivedere, l’importante è continuare a provare.

Passo numero 4 : Ricominciamo.

Ok, sono stati giorni duri oppure carichi di entusiasmo?

Da qui in poi serve che davvero tu ci metta il cuore, perchè la tua passione ora non è più un segreto per te, ma fa parte di ogni battito del tuo cuore.
Quindi la prima a volerci credere devi essere proprio tu!

Può darsi che tu voglia dedicarti solo cinque minuti al giorno, oppure un’ora, oppure un giorno alla settimana, oppure tutte le mattine o tutte le sere.

Non importa quanto decidi di portare avanti, la cosa essenziale per te stessa, è che tu lo faccia!

Creati un piccolo mantra, fatto da te, con parole tue, che racchiudano il cuore del significato della tua passione per te.
Possono essere poche parole o una frase lunghissima, la cosa importante è che quando te lo dirai, tu riesca a sentire la serenità espandersi nel tuo petto, quella stessa serenità che solo le cose giuste sanno donarci.
Ripetitelo ogni giorno, ogni volta che ti assale la paura di non farcela o il dubbio di perdere solo tempo, ogni sera prima di andare a letto oppure ogni volta che ne avrai bisogno.

Si ricomincia da qui, si ricomincia da te.

Passo numero 5 : Incastriamo i pezzi

Se sei arrivata a leggere fino qui, sappi che ho quasi finito 🙂

Ora viene il bello, ed il bello è che è tutto in mano tua.

In base a quanto tu voglia e possa coltivare la tua passione, c’è una cosa importantissima da fare: organizzare l’agenda!

Per fare la differenza con te stessa non puoi limitarti ad abbozzare tentativi qua e là, la cosa migliore è prenderti davvero sul serio e organizzare i tuoi spazi in maniera che la tua passione e la tua quotidianità non si facciano dispetti.

Ritaglia del tempo per te.
Organizza le tue giornate in maniera da avere sempre quei cinque minuti o quelle due ore da dedicarvi, di tanto in tanto o quotidianamente.
In casa e  in famiglia, se necessario, spiega che i tuoi spazi sono importanti per te, che non dovranno mancare e che dovranno essere rispettati da tutti, grandi e piccini.
Se devi fare i conti con orari di lavoro barbini (ti capisco, oh come ti capisco) cerca quei ritagli all’apparenza impossibili da dedicarti.
E’ tutto sinonimo di amore e rispetto verso te stessa, ricordatelo, e non giustificarti dicendo che sia impossibile, nulla lo è per davvero, salvo rari casi.

Vivi la tua passione.
Che tu voglia tenere il tutto per te, o che tu voglia gridarlo al mondo, vivi la tua passione, lascia che sia parte di te.
Questo potrebbe includere vincere la timidezza in alcuni casi o spezzare le abitudini in altri, ma ricorda che lo fai per te.
Lasci che i tuoi modi di fare o di dire esprimano chi sei, dallo stare due ore ad esaminare un tessuto al perdersi in un tramonto da fotografare.
E se invece preferisci più intimità, allora sii felice in intimità, ma sii felice e non nasconderti per paura del giudizio.

Sì, se ti va puoi anche andare all’ufficio anagrafe del tuo comune e cambiare la carta d’identità mettendo come professione “artista”.

Tutto è lecito, purchè ti faccia star bene e ti faccia sorridere.

Passo numero 6 : Voglio farne una professione.

Bene, qui non posso più aiutarti, perchè siamo praticamente sulla stessa barca, ma ti lascio un libro utilissimo che sto leggendo e che mi sta aiutando passo passo nel mio passaggio da “candela” a “camino” (con l’obiettivo “falò in spiaggia”)

Chi ha paura del Business Plan? di Francesca Marano

e un paio di link davvero utilissimi per imparare a districarsi nel mondo del “made by me”

C+B  , un sito ricco di persone in grado di aiutarti dalla A alla Z nel portare in campo la tua passione in maniera remunerativa

Rete al Femminile di Gioia Gottini, un progetto di diffusione e sostegno fra donne imprenditrici, trovate i dettagli nel duo sito e potete richiedere l’adesione alla Rete della vostra provincia comodamente su Facebook


Arrivati a questo punto ti saluto, mi rendo conto che questo post sia più panettonico del solito 🙂

Mi raccomando, se la tua passione concerne le discipline olistiche, contattami oppure contattaci  su
Associazione Mahila e Lotus Harmony che magari possono nascere collaborazioni!

La mia passione è la musica, in seconda posizione trovi le fiabe, magari te ne sei accorta guardando il blog, quindi scrivimi se hai suggerimenti da darmi o magari domande (nel caso io sia in grado di ripondere, ah ah!)
gattoverdeacqua@gmail.com

V

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...