Dal mondo dell'autrice

Ciliegie e candeline in festa

19.3.15
Piccole vittorie verde acqua

Ci sono piccole vittorie quotidiane che spesso e volentieri passano inosservate persino ai nostri occhi, se non sappiamo attribuir loro il giusto valore.

Non parlo di vittorie in termini di “sconfitta di qualcuno”, ne parlo in termini di “superamento di limiti” con noi stessi, e ho volutamente usato il termine “piccole” perchè non potrei reputarle altrimenti, perchè si sa che quando si parla di noi stessi, l’aggettivo”piccolo” è sempre un pò poetico e relativo.

Alle volte superare i nostri limiti, anche solo per dire un “no” è un’impresa titanica che sconvolge il nostro intero ecosistema interno, mentre da fuori nessuno si accorge di uno spillo.

Alcune volte le nostre piccole vittorie non sono condite di coriandoli e festoni, ma l’esatto opposto…beh restano pur sempre vittorie con noi stessi, anzi forse più meritevoli proprio perchè abbiamo lottato con le unghie e non ci hanno nemmeno dato una caramella dopo.

Altre volte ci tremano le mani, sudiamo freddo, abbiamo paura, anche solo per fare o dire un nostro parere, per esprimere una nostra opinione, e ci abbattiamo subito quando non riusciamo nell’impresa.

Ci sono volte in cui ci mordiamo la lingua per non aver detto una cosa, oppure ci viene in mente la risposta brillante, che avremmo dovuto dare, solo dopo qualche ora e a quel punto sospiriamo perchè vorremmo tornare indietro nel tempo.

Volersi bene è fatto anche di questo : celebrare le piccole vittorie invisibili.

Riconoscere un merito, per il resto del mondo inesistente, al nostro duro lavoro è imporantissimo.

Condividerlo poco importa, ma proviamo a fare uno sforzo, e facciamoci i complimenti da soli quando riusciamo in qualcosa per noi importante e faticoso:
cambiare un atteggiamento, riuscire a dare una risposta, saper dire di no senza postumi sensi di colpa, esprimere un parere senza rabbia o sensazione di inadeguatezza, accettare un cambiamento senza paura, oppure vincere la paura delle conseguenze…possiamo andare avanti per ore, vero?

Spero che tu, ovunque tu sia, stia celebrando una piccola, personalissima vittoria.

E ti faccio i miei complimenti per questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...