Dal mondo dell'autrice

Il Mondo a Testa in Giù

unnamed.jpg

 

“C’era una volta una bambina  di nome Malasorte.
Era molto sola, nessuno giocava con lei e tutti la evitavano, così decise di andare nella Foresta Lunatica: lì, le avevano detto, c’era una fata in forma di gatto che aiutava tutti,
e Malasorte decise che non le avrebbe dato tregua finché la fata non l’avesse ascoltata…”

In soli 20 giorni ho sperimentato sfortune assortite e variopinte, tanto strambe da farmi sentire protagonista  di un telefilm.
Non sto a raccontartele tutte perché sono davvero tante e alcune anche complicate.

Avrai notato la mia assenza?
Mi avrai seguita su Instagram?

Beh, io ho avuto il mio bel da fare a star tutto il tempo a testa in giù per poter guardare le cose nel verso giusto.
A volte la sfortuna sembra perseguitarci, come una nuvola fantozziana che vegli malamente su di noi, regalandoci ogni giorni un “buon” motivo per essere di malumore.

Tu come ti rapporti con questi periodi?

Io mi sono lasciata sopraffare i primi giorni, tenendo il muso e lamentandomi di ogni cosa.
Dopodichè mi sono stufata di stare col broncio e ho provato a cambiare espressione.
Tempo fa ho scelto di assumermi la responsabilità dei miei sentimenti, così ho ritenuto opportuno dover almeno provare a capire se e come poter affrontare le cose in maniera differente.

Trovare il “lato positivo” non è sempre facile, e di sicuro è altrettanto complicato cercare un “perché” in ogni cosa succeda.
Io di sicuro non ce l’ho fatta come avrei voluto, anzi forse non c’è l’ho proprio fatta a capire il motivo di tutta questa sfortuna concatenata, ma mi sono fatta un’idea che mi basta : tutto ciò che è successo è successo, e io non potevo far nulla se non prendermi ancora più cura di quello che sono e di quello che cerco di essere.
Ogni singola cosa accaduta in questi 20 giorni ha comportato un impedimento o una rinuncia, alcune sono state amare da ingoiare, ma in fondo mi hanno dato il modo di fermarmi e tracciare una mappa di me stessa.

Una mappa dettagliata degli obiettivi che voglio raggiungere e di quanto ho fatto fin qui.
Proprio in questi 20 giorni ho letto un articolo in cui si parlava della difficile scelta di mettersi in proprio (perdonami, ma non ricordo dove) che comporta scegliere un traguardo da tagliare e implica il rivisitare la mole di tempo perso o speso durante la nostra giornata.
In quell’articolo c’era scritto che quasi l’80% del nostro tempo libero lo impieghiamo male, in cose superflue che non aiutano il nostro cammino…così tanto?!?
In effetti il mio tempo libero sembra non bastare mai, ma quanto ne perdo davanti al pc o facendo cose che non mi arricchiscono?
Ho ripensato agli ultimi mesi, al lungo letargo che mi sono concessa per ricucire vecchie ferite e ho rivalutato questi episodi sfortunati come un grosso scossone.

“Svegliati, è Primavera!”
Il Mondo me l’ha gridato e io mi sono accorta di quanti fiori ci siano già in giardino, di quante fragole stiano spuntando nel mio balcone e di quanti progetti debbano ancora prender vita.
Quindi ho pulito, riordinato, scritto, scarabocchiato e deciso di dedicare il giusto tempo alle giuste cose, riprendendo in mano il mio cammino tra libri e  sogni.
Ho ancora molta strada da fare, molte fiabe da leggere e raccontare, e un percorso tutto da delineare.
Sto re-inventadomi, ridandomi aria e sole, sto germogliando nuovi boccioli di me stessa e coccolandomi con un po’ di positività :  comunque vadano le cose io voglio provare a inseguire i miei sogni, in piena armonia con me stessa e con ogni lato luce-ombra del mio sentiero.

Quindi “grazie” sfortuna, per avermi scossa dal mio torpore, avermi dato la forza di sorridere nonostante alcune cose poco felici e ricominciare a riparare la mia Stella.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...