Dal mondo dell'autrice

Partiamo?

 

We are all Mad here

Quante volte capita di sentire come un’esigenza, in fondo allo stomaco, di uscire dalla porta e andare.
Andare “dove” neanche si sa, eppure quel bisogno è tanto impellente da crearti disagio, persino noia alla pianta del piede, perché in effetti vorresti “andare” ma non sai bene se la solita passeggiata in paese soddisfi questo tua strana necessità e, di certo, è complicato partire per l’India nel dopocena se il mattino successivo lavori.

Come colmare questo vuoto?
Come partire senza muoversi di casa o quasi?

Leggendo.
Quando la voglia di partire per posti lontani ti prende per mano e comincia a tirare,
tu portala in biblioteca, in una libreria, ad un mercatino di libri usati o anche solo su un sito dove vendano e-book.

Segui balene bianche, salpa per mari sconosciuti, esplora le giungle con Kipling, dai la caccia ai vampiri nei castelli della Romania, parti alla volta del Tibet e ascolta i canti negli ashram.
Vola sopra Londra con Peter, oppure perditi nelle terre dell’Andalusia, lasciati stregare dalle atmosfere gotiche dei racconti d’orrore della fine del 1800, costruisci le piramidi egizie oppure risolvi casi e misteri nella soleggiata California.
E ancora, perditi per mondi sconosciuti, tra mattonelle dorate, armadi che fanno da porta, contee e terre della Fantasia.
Combatti con principi e draghi, cavalca nelle praterie selvagge e lasciati cullare dal fruscio delle foglie e dal calore di un falò nella foresta.

Leggendo impariamo a viaggiare.
Prima ancora di farlo con le nostre gambe.

E se vuoi viaggiare in compagnia?
Chiama qualche amico, raccogli i tuoi figli intorno a te, magari a tarda sera, con una coperta e tanti pop corn, e leggi per loro.

Ci dimentichiamo troppo facilmente del potere della lettura e della narrazione.
Della Magia che si crea quando qualcuno racconta e gli altri ascoltano, lasciandosi trasportare nella storia.
Ci siamo abituati troppo facilmente agli schermi, alle immagini prestabilite ed al fatto che qualcuno immaginerà e disegnerà per noi tutti quei mondi che, invece, aspettano solo di essere scoperti dalla tua Fantasia.

Così, quando qualcuno parla della Sirenetta, tutti pensiamo alla bambolina coi capelli rossi, i grandi occhi blu e le conchiglie viola sul seno.
No, non c’è nulla di male in questo, lungi da me sostenere il contrario…ma ti sei mai chiesta che aspetto avrebbe la Sirenetta se tu ne avessi solo letto il racconto?
Sarebbe interessante provare, che dici, disegniamo la nostra Sirenetta?

Torniamo a viaggiare.
Torniamo a leggere.

Difendiamo i diritti della Fantasia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...